• Andar per fiabe - Gli alberi di Pinocchio | Effetto Museo 2013
  • Andar per fiabe - come Alice | Effetto Museo 2013
  • Andar per fiabe - Con le ali di Peter | Effetto Museo 2013
  • Andar per fiabe - Le favole della saggezza | Effetto Museo 2013

ANDAR PER FIABE

Spettacoli teatrali itineranti per bambini e famiglie nei parchi del Polo Museale di Napoli

a cura dell'Associazione I Teatrini - Centro di produzione e promozione teatrale per l'infanzia e la gioventù

Scoprire le fiabe attraverso la narrazione teatrale itinerante nei magnifici parchi del Polo Museale di Napoli.
Riletture coinvolgenti dei classici della letteratura per l’infanzia dove i giovani spettatori saranno co-protagonisti di storie fantastiche.
Un’esperienza teatrale ecologica e immaginifica, un viaggio nel mondo delle fiabe che al tempo stesso darà ai partecipanti una percezione diversa dei meravigliosi parchi del Polo Museale.

GLI SPETTACOLI IN PROGRAMMA

L'albero del sole

dalle fiabe di H. C. Andersen - uno spettacolo di Giovanna Facciolo

con Monica Costigliola, Gaetano Battista, Matilde De Feo
costumi Anna Radetich
in collaborazione con Università degli Studi di Napoli Federico II e Orto Botanico di Napoli

“L’Albero del Sole era un albero magnifico, la sua chioma si estendeva per molte miglia, essa era in realtà una vera foresta, ciascuno dei suoi rami più piccoli era a sua volta un intero albero, vi erano palme, faggi, pini, platani, sì, tutti questi tipi di alberi che esistono da un capo all’altro del mondo, che qui crescevano come ramoscelli sui grandi rami i quali, coperti di verde, formavano prati pieni di fiori e magnifici giardini… …vi era un castello di cristallo con vista su tutti i paesi del mondo… …il sole vi brillava sempre, infatti lo chiamavano l’Albero del Sole.”

Così Andersen descrive questo bellissimo albero-foresta-giardino nella sua favola “La pietra filosofale” e sembra proprio che parli del nostro Orto Botanico che ancora una volta sarà teatro di storie affascinanti diventando per noi il grande Albero del Sole: lì entreremo e incontreremo Andersen in persona in cerca della Fiaba, quella che un tempo incontrava sotto diverse forme negli angoli più inaspettati e che ora, però, non bussa più alla sua porta… forse perché nessuno ci pensa più.

Saranno i personaggi che vivono nelle sue favole a rivelargli come e dove può ancora cercarla, personaggi portatori di saggezza e mistero, di storie dense di cammini, incantesimi e desideri.

Spettacolo itinerante per max 80 bambini. Prenotazione obbligatoria.
Per info: www.iteatrini.it

Villa Pignatelli giovedì 17 aprile 2014 > ore 10:30

 

Gli alberi di Pinocchio

da Collodi - regia Giovanna Facciolo

con Monica Costigliola, Valentina Carbonara, Alessandro Esposito, Adele Amato de Serpis, Antonella Migliore
costumi e scene Arianna Pioppi e Monica Costigliola

Le bugìe, le tentazioni, le promesse, i tradimenti, i pentimenti e le speranze del burattino più famoso del mondo, dal cuore grande ma dagli intenti deboli, che deve imparare a proprie spese e a suon di amare conseguenze la lezione della vita.
Lo incontreremo nel Giardino del Principe, sede dei nostri spettacoli itineranti, con i quali centinaia di bambini e famiglie hanno attraversato i magici scenari naturali, per vivere storie ed emozioni che aiutano a crescere.
Ci ritroveremo, così per accompagnare Pinocchio lungo il suo rocambolesco tentativo di diventare un ragazzino giudizioso.

Con lui vivremo gli incontri fondamentali della sua movimentata storia: il Grillo Parlante, Mangiafuoco, Il Gatto e La Volpe, Lucignolo nel Paese dei Balocchi, sotto lo sguardo sempre vigile della Fata Turchina.
Infatti, è proprio grazie alla sua provvida e magica presenza, che Pinocchio si salverà dalle disavventure di quelle false illusioni che gli promettono strade comode per facili ricompense.

E dopo essersi precipitato a salvare il suo povero babbo, lo ritroveremo ragazzino in carne ed ossa, pronto a rispettare l'impegno del proprio compito quotidiano e a guadagnarsi con fatica le piccole conquiste della crescita.

Villa Floridiana sabato 16 e domenica 17 novembre > ore 15:00

  > Info

…come Alice

da L. Carroll - regia Giovanna Facciolo

con Adele Amato de Serpis, Cristina Messere, Monica Costigliola, Valentina Carbonara
maschere, figure e costumi di Rosellina Leone e Francesca Caracciolo

Un viaggio nel mondo di Alice, incontrando personaggi che assomigliano molto, ma proprio molto, a quelli incontrati nella famosissima storia, ma che non sono esattamente come loro… sarà perché stanno in un Parco, tra alberi e piante curiose… A proposito, che ci fanno in un Parco? Ma sì, qualcuno ha lasciato un libro su una panchina… e qualcun altro lo trova, e nel momento in cui lo apre… ecco che arriva uno strano tipo, veramente strano, che assomiglia ad un coniglio, e poi… una banda sgangherata ci conduce alla ricerca di Alice.

Ma Alice dov’è? Si fanno incontri con personaggi insensati e surreali, proprio “come Alice nel paese delle meraviglie”… Ma Alice dov’è? Alice non c’è. Ma siamo proprio sicuri?

Lo spettacolo presenta una struttura itinerante. Il giovane pubblico seguirà il percorso interagendo con i famosi personaggi del non-sense che qui acquistano caratteri nuovi legati a questo luogo affascinante dove la natura si impone mescolandosi agli eventi teatrali.

Museo di Capodimonte sabato 23 novembre > ore 11:30

Villa Pignatelli domenica 24 novembre > ore 11:30

  > Info

Con le ali di Peter

da J.M.Barrie - regia Giovanna Facciolo

con Adele Amato de Serpis, Valentina Carbonara, Monica Costigliola, Alessandro Esposito, Raffaele Parisi
costumi e oggetti di scena Giovanna Napolitano

“Seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino! Salve amici, io sono Peter e non ho mai smesso di volare, e voi? Su non ditemi che ve lo siete già dimenticati? In effetti è quello che capita sempre ai bambini quando crescono. Ma se chiudete gli occhi allora saprete di sicuro che da molto piccoli avete tentato almeno una volta di volare sulle cime degli alberi.
Per quanto mi riguarda, appena ho capito che il destino che mi aspettava era quello di diventare grande, mi rifiutai di continuare a crescere come tutti i bambini e, in piedi sul davanzale della mia finestra, vidi da lontano questo giardino.
Così, con addosso ancora la mia camicia da notte, spiccai il volo in questa direzione per arrivare qui in questi meravigliosi parchi della nostra città, dove si può rimanere sempre bambini e divertirsi un sacco”.
In volo con Peter per attraversare i parchi del Polo Museale di Napoli che per l’occasione diventeranno per noi “l’isola che non c’è”.

Villa Pignatelli sabato 30 novembre > ore 11:30

Villa Floridiana domenica 1 dicembre > ore 11:30

  > Info

Le favole della saggezza

da Esopo, Fedro e La Fontaine - uno spettacolo di Giovanna Facciolo

con Adele Amato de Serpis e Melania Balsamo
musiche eseguite dal vivo da Pasquale Benincasa
maschere e oggetti di scena Marco Di Napoli

In occasione dell'Epifania, nel meraviglioso parco di Villa Pignatelli prendono vita le più famose favole di animali parlanti che dall’antichità hanno attraversato i secoli e le civiltà e che ancora oggi tutti conosciamo sin dalla prima infanzia: La volpe e l’uva, La volpe e la Cicogna, Il Lupo e l’Agnello, La volpe e il Corvo, La Cicala e la Formica, La Lepre e la Tartaruga, Gli animali malati di peste, Il lupo e la gru.

Le percussioni e le giocose sonorità dialogano dal vivo con i divertenti e ironici personaggi che da Esopo a La Fontaine tramandano sagaci insegnamenti; animali portatori di vizi e di virtù di quell’umanità sempre uguale a se stessa, e che in queste storie si guarda allo specchio. Ogni favola è come un’immagine semplice, comprensibile in ogni luogo e in ogni tempo e quasi sempre traducibile in un proverbio: c’è il furbo, l’ingenuo, il potente prepotente, l’umile, l’ipocrita adulatore, lo sciocco, il previdente, l’arrogante, il presuntuoso, l’innocente.

Per tutti c’è una morale che ci insegna a destreggiarci nella vita.

Semplici storie per maschere e tamburi, scaltri riflessi di vizi e di virtù, pillole di saggezza quotidiana e morali universali per grandi e bambini.

Villa Pignatelli sabato 4, domenica 5 e lunedì 6 gennaio > ore 11:30

  > Info

età consigliata: 6–10 anni
Tutti gli spettacoli sono itineranti e riservati ad un massimo di 80 bambini

Media Partner

Logo Ateneapoli Logo Julie Italia