MARLENE KUNTZ vs SIGNORINA ELSE

Concerto speciale di sonorizzazione del film muto “La signorina Else” di Paul Czinner

“Sono qui, riesci a vedermi? Qui dentro, io piena di sfumature in una scatolina in bianco e nero, io flessuosa e androgina, così attuale, moderna, di gran fascino.
Mi muovo tra i fotogrammi con grazia isterica, come una casa in fiamme, un disastro imminente, infelicità che riempie gli angoli di ogni scena piano, questo è il mio dramma, il dramma di Else.
È il mio monologo senza parole, un percorso che si compie tra didascalie e dissolvenze incrociate, un destino intrappolato tra kammerspiel ed espressionismo, tra il collasso finanziario e l'indicibile onta.
E mentre mangio pane, burro e zucchero già mi immergo nei suoni, puoi sentirli? Sono ovunque, un proliferare di sensazioni che incrociano il mio sguardo e i vocalizzi in crescendo, le percussioni secche e ogni mia riflessione, una trama sottilissima che abbraccia i miei momenti sereni, gli ultimi, prima di tradire già l'approssimarsi dello sconforto con incalzante e composta marcia di avvicinamento all'epilogo esiziale.”

Presentato a Torino e successivamente al Trento Film Festival, Marlene Kuntz vs signorina Else è una delle prime incursioni tra cinema muto e musica rock prodotte dal Museo Nazionale del Cinema. Si tratta di un vero e proprio spettacolo che, in forma di concerto, il gruppo ha portato in giro, per l’Italia e non solo, ogni volta creando una nuova “colonna sonora” improvvisando sulle immagini di Paul Czinner.

I Marlene Kuntz ed il mondo cinematografico si sono incontrati più volte: Guido Chiesa ha scelto la loro musica per la colonna sonora del film Babylon, un paio di loro brani compaiono in Jack Frusciante è uscito dal gruppo di Enza Negroni. Nel 1997 è la volta di Tutti giù per terra, tratto dal romanzo di Giuseppe Culicchia e diretto da Davide Ferrario. Nel 2005, nell’ambito di Corto in Bra, i Marlene Kuntz hanno sonorizzato due film muti restaurati dalla Cineteca del Comune di Bologna: Rapsodia Satanica di Nino Oxilia e L’uomo meccanico di André Déed.

Villa Pignatelli
giovedì 12 dicembre > ore  21:00

  > Info

Media Partner

Logo Ateneapoli Logo Julie Italia