Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes

Visita guidata - domenica 8 dicembre > ore 11:30

Performance teatrale conclusiva: Frivolezze e galanterie
testo di Maria Laura Chiacchio
con Loredana Piedimonte

Donata allo Stato solo nel 1955 dalla principessa Rosina Pignatelli, la Villa della Riviera di Chiaia è uno tra i più rilevanti esempi dell’architettura neoclassica napoletana. Devoluta con tutti gli arredi e con l’ampio parco fu subito trasformata in un museo intitolato a Diego Aragona Pignatelli.
Il suo arredo è ricco di pregevoli argenti, di mobili ottocenteschi di importante fattura, di importanti quadri, di eccellenti ceramiche e porcellane e di oggetti in bronzo tra i quali il Narciso di Vincenzo Gemito.

Recentemente un piano della villa è stato destinato all’esposizione permanente della Collezione d’arte del Banco di Napoli e si ritrovano pregevoli tele di Bernardo Cavallino, di Giuseppe Recco, del Porpora, del Ruoppolo, di Nicola e Domenico Antonio Vaccaro,di Paolo De Matteis, di Luca Giordano, di Francesco Solimena, raggruppate per periodo o per tema.
Ottime le opere della “Scuola di Posillipo” di Morelli, Rossano, Netti, Esposito, Michetti, Miola, Cammarano, Patini, Migliaro, Casciaro oltre a disegni di Domenico Morelli e di Vincenzo Gemito.

Molto interessante anche l’annesso Museo delle Carrozze ospitato in alcuni ambienti ricavati dalle antiche scuderie con anche finimenti, bordature e accessori che rendono il Museo uno dei più importanti in Europa.

Performance teatrale conclusiva: Frivolezze e galanterie

Dal risveglio del mattino, con bevande esotiche e profumate, alla complessa toletta, al ‘vago arsenale minutissimo di cose’, piccoli ma preziosissimi momenti di vita quotidiana di una gentil donna.
Da Giuseppe Parini, esperto conoscitore dell’aristocrazia settecentesca, pochi versi per conoscere il linguaggio del corteggiamento galante.
Licenziosità, corruzione ed oziosità sono solo alcuni dei vizi che l'autore fa emergere con tutta la forza dell'ironia volta ad una vera e propria critica, nonché denuncia sociale dell’’utilità’ della nobiltà del tempo.

L’intervento teatrale è pensato per il salottino verde, luogo di esposizione di alcuni oggetti in porcella, a cui il testo fa riferimento.

Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes
domenica 8 dicembre > ore 11:30

  > Info

Media Partner

Logo Ateneapoli Logo Julie Italia